Questo sito richiede di avere JavaScript abilitato.

Trading online, gli organi di controllo europei

Con l’avvento dell’era digitale e quindi di computer sempre più sofisticati e della rete internet, anche il mondo economico-finanziario ha visto l’accrescersi delle proprie diverse attività. Tra queste vi rientra anche il settore del trading online e quindi quell’insieme di operazioni che hanno come oggetto la compravendita di prodotti di natura finanziaria, dai titoli alle valute o materie prime, su diversi mercati, ed effettuata con l’ausilio appunto di vari dispositivi elettronici, come i computer.

Tra i tanti aspetti da tenere in considerazione, nel caso un soggetto volesse svolgere operazioni di questo tipo, vi è l’utilizzo di piattaforme online e quindi di broker che sia affidabili, sicuri e soprattutto siano autorizzati da enti di controllo nazionali o internazionali riconosciuti. Il tutto per evitare di mettere delle somme di denaro nelle mani di soggetti inaffidabili. In vari Paesi europei, comunque, vi sono diverse autorità di controllo, che monitorano e regolamentano questo particolare settore finanziario.

Trading online e la FCA britannica

Situata nel Regno Unito, la Financial Conduct Authority (FCA) rappresenta l’ente che controlla e regolamenta il mercato finanziario britannico. Tra i suoi compiti principali, vi è la verifica e il monitoraggio dei suoi operatori, siano essi istituti bancari o semplici soggetti  privati come i broker appunto. A seguito di appurati controlli, concede a questi l’autorizzazione ad operare in vari settori e ne sorveglia la condotta, al fine di tutelare non solo gli stessi mercati da operatori scorretti ma anche i consumatori britannici.

La Consob italiana ed il settore del trading

La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa o semplicemente Consob, è un’autorità italiana indipendente, con sede a Roma, che svolge diverse funzioni in ambito economico-finanziario. Tra queste, la regolamentazione in ambito nazionale delle attività svolte da parte di intermediari, promotori ed operatori economici in generale. Ne verifica il comportamento, la trasparenza ed il rispetto della normativa nazionale e, in caso di condotta illecita, può emanare sanzioni di diverso tipo.

Importante è anche l’attività di tutela dei consumatori o degli utenti, per quanto riguarda l’offerta dei vari prodotti di natura finanziaria e naturalmente la trasparenza delle informazioni loro fornite. Al fine di evitare comportamenti illegali ed eventuali danni patrimoniali da questi derivanti per coloro che operano nel mercato finanziario italiano.

Cysec cipriota e trading online

Situata nell’isola di Cipro, la Cyprus Securities and Exchange Commission (denominata anche Cysec), rappresenta un ente di vigilanza e controllo per tutte quelle società, istituti finanziari ed operatori che svolgono attività nel Paese insulare. Tra questi vi sono naturalmente anche broker e imprese di intermediazione economica. Oltre ad effettuare il monitoraggio delle operazioni in ambito finanziario, concede a tali soggetti autorizzazioni e licenze ad operare sul proprio territorio e in ambito europeo. A differenza di altri enti di vigilanza stranieri, la Cysec è sotto il controllo della autorità governative cipriote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *